it.e-administracja.net

Scopata la mia sorella cornea ubriaca

Scopata la mia sorella cornea ubriaca

I miei occhi sono quasi usciti dalla mia testa quando ho guardato attraverso la fessura della porta. Ero tornato a casa inaspettatamente verso le otto e mezzo. I miei piani erano tornati intorno a mezzanotte da quando i miei genitori erano via in uno dei loro "week-end di scoperta"; stabilirono le regole in base alle quali mia sorella non doveva rimanere da sola durante la notte. Dopotutto, lei era di un anno più giovane di me.

A volte poteva essere una vera marmotta, ma io ero ancora un po 'protettiva nei suoi confronti. Ma questo è stato molto tempo fa. Quando sono entrato in cucina per la prima volta attraverso la porta del garage, mi sono incontrato con quella che sembrava una festa per due persone. Lì sul bancone c'erano quattro lattine di birra vuote e, dall'altra parte della stanza, due bottiglie di vodka sbattute del loro contenuto insieme a una pizza mezza mangiata. All'inizio ero più interessato alla pizza; affamato di non aver cenato, ma i suoni erano ciò che attirò la mia attenzione.

Potevo sentire Rob, il ragazzo di Betty che si lamentava come se fosse ferito. Nessuno di loro mi aveva sentito entrare in casa. Ho pensato che sarebbe stato meglio scoprire cosa fosse lo scoop, quando li ho visti. Proprio lì sul pavimento del salotto i due si fanno chiavare nudi facendo sesso. Rob stava tentando di liberarsi di lei, ma il povero ragazzo era un po 'troppo intossicato. Qui mia sorella stava facendo sesso e suo fratello non aveva ancora bagnato il suo cazzo in una ragazza fino ad ora. Stavo per rovinare la loro festa, ma invece mi sono bloccato.

È stata la micia di mia sorella che mi ha paralizzato, erano i capelli, il nero scuro e un sacco. Era una puttana pelosa, la circondava la figa. E ho avuto una visione fantastica di questo. Rob aveva le gambe rimboccate sotto le sue braccia. Laggiù, proprio davanti a me, Rob stava facendo scivolare il suo uccello in quella massa di fuzz. È stato sollevato mentre la faceva. Non potevo muovermi per un minuto intero a guardare quello spettacolo di fronte a me. All'inizio ero incazzato ma questo si trasformò rapidamente in gelosia. Che stronzo, è più giovane di me e è un fottuto bastardo!

Non sapevo cosa fare, i suoi gemiti erano lenti e laceri, ma Betty era peggio, a quanto pare erano entrambi ubriachi. I movimenti della mano e del braccio erano letargici, il linguaggio quasi incoerente e la parte peggiore si fermava del tutto per qualche secondo mentre si addormentava o forse stava svenendo. Ho continuato a monitorare la situazione per qualche altro minuto prima che sentissi meglio andarsene.

Sono sceso per strada a fare una passeggiata discutendo con me stesso sul corso dell'azione che dovrei fare: tornare indietro e romperli o aspettare un qualche minuto in più lasciandoli finire. La decisione è stata presa per me mentre giravo l'angolo e c'era Rob che barcollava per tornare a casa. Decisi che non era il caso di affrontarlo nel suo stato di ubriachezza, ma avrebbe parlato con Betty quando si svegliò al mattino.

Ho pensato che sarebbe stata a letto quando sono tornato a casa ma non lo era, Rob l'aveva lasciata sul pavimento. Sapevo che non dovevo, ma ero accanto a lei ammirando la sua bellezza anche se lei dormiva ancora nuda. Che ragazza carina era, non avevo mai visto il suo corpo in quel modo, le sue tette come piccole arance con una areola gonfia appuntita in cima, le curve magnifiche e quel cespuglio peloso, che era grandioso. Pensavo di sentire quelle tette, ma io ero suo fratello e non mi sarei abbassato così in basso.

È stato meglio se l'ho fatta dormire a letto lasciandola dormire. Spingendola più volte prima che si svegliasse, era completamente fuori di sé. Delirante e sconclusionato mentre la facevo alzare in piedi divenne evidente che pensava che fossi Rob. Afferrarmi intorno alla vita per bilanciare la sua nudità mi stava distruggendo fino al punto in cui sentii il mio uccello iniziare una lenta ascesa. Non era normale, essere eccitato da tua sorella è distorto. Ma le sue braccia mi stavano stringendo forte mentre la spingevo su per le scale facevano solo peggiorare le cose. Ho pensato di vestirlo con una vecchia maglietta o almeno di metterle un paio di mutandine ma ho pensato che fosse meglio coprirla e prendere l'inferno prima che i miei pensieri diventassero davvero reali.

Si sedette sul bordo del letto guardandomi chiudo gli occhi per alcuni secondi costantemente mentre spengo la lampada. Proprio mentre la spingevo verso il basso sul letto, lei mi raggiunge ancora intorno alla mia vita seppellendo la sua testa nello stomaco. Cazzo, la sua testa era a pochi centimetri dal mio duro. Continuava a borbottare il nome di Rob, non aveva idea che fosse suo fratello a mettere il letto per la notte. Ma quando ha chiamato di nuovo il nome di Rob seguito dalla richiesta di "rifarlo un'altra volta", ho sfogliato.

Le mani di Betty trovarono la fibbia della mia cintura, la slacciarono e procedetti a decomprimere la mia mosca. Rimasi stupito non sapendo cosa avrei dovuto fare, la mia piccola testa stava facendo il pensiero quando avrebbe dovuto essere la mia grande testa sulle mie spalle. Ho finito di tirarmi giù i pantaloncini sopra le cosce per farli radunare alle caviglie. Ma è stata Betty a tirarmi le mutande sulle cosce prima che si attaccasse al mio uccello. Entrambe le mani hanno funzionato, uno massaggiando il mio sacco sporgente e l'altro accarezzando la mia lunghezza, era evidente che questo non era il suo primo rodeo.

Sapevo che nel momento stesso in cui aveva iniziato era sbagliato ma il suo corpo mi aveva fatto eccitare un po 'troppo. Nei miei pensieri ho concluso che sarebbe stato OK se mi lasciasse strattonare, niente di più, niente di più avrei bisogno se avessi fatto l'orgasmo, sarei andato a letto soddisfatto e lei non avrebbe mai ricordato nulla. Questo era il mio piano ma a volte i piani non funzionano come dovrebbero. Mentre le sue dita delicate facevano la loro magia le mie dita vagavano verso le sue tette, quei globi fermi nelle mie mani non facevano che peggiorare le cose. Per un attimo pensai che avrebbe succhiato alla fine ma quando l'ho spostato verso le labbra lei ha rifiutato borbottando come lei non faccia il orale come avrei dovuto sapere.

Ero un campeggiatore felice e sarei stato molto contento con un bel lavoro a mano. Stavo progettando di spargere il mio seme proprio su quelle tette, ma lei mi ha avvicinato di nuovo, facendomi cadere su di lei mentre entrambi collassavamo sul suo letto. Le sue mani mi strattonarono la camicia fino a che non rimasi nudo come lei. La sua faccia posata sul mio petto baciandola si stava facendo strada fino alle mie labbra. Questo era andato troppo oltre per scambiare sputi e lingue, incesto, questo era ciò a cui mi ero abbassato. Le mie mani continuarono a vagare nella parte superiore del corpo mentre la posavo su di lei sulla sua schiena. Sapevo dove sarebbe andata, stavo per scoparmi mia sorella, la carne e il sangue che condividevamo non ha fatto nulla per impedirmi.

Mentre la mia mano lavorava verso la sua fica ancora sotto l'impressione che fosse il suo fidanzato a scoparla non aveva idea. Il mio dito indice arricciava i capelli del suo cespuglio mentre Betty allargava le gambe. Feci scorrere una mano dal suo ginocchio verso l'alto, a metà coscia le mie dita sentirono un umido mentre saliva più in alto diventava più umido.

Ora avevo una situazione reale che non avevo contemplato, le mie dita stavano sbavando intorno a Rob lasciato su carta telefonica. Il suo sperma le stava ricoprendo la parte interna della coscia, e senza dubbio c'era ancora dentro di lei che non era ancora fluita. Non ero sicuro di essere pronto per immergermi in qualche altro sperma. Di nuovo la piccola testa vinse mentre il mio corpo scivolava tra quelle gambe estese che aspettavano il mio uccello.

Mai nei miei sogni più sfrenati avevo pensato di scopare qualche ora fa ma stavo per scopare, ed era il mio sorella. Sapevo assolutamente nulla sul cazzo, pensavo che avrei dovuto almeno allinearmi il cazzo con la sua fica, ma prima che potessi far scivolare la mia mano tra il nostro corpo sentii la testa scivolare nell'umidità, senza alcuno sforzo ero completamente circondato dalle sue sorelle carne come la mia borsa da ballo si fermò contro il suo guastafeste. Le parole di Betty continuarono a essere confuse a volte perdendo conoscenza per alcuni secondi mentre foravo il mio cazzo nella sua fica gridando in un sussurro il nome di Rob più e più volte come lo amava, voleva sposarlo un giorno. Non mi importava, diavolo poteva chiamarmi tutto ciò che voleva, pensavo di essere morto e di andare in Paradiso cinque minuti fa. All'inizio era difficile, tutto ciò a cui riusciva a pensare era il cum di Rob e come ci stavo scivolando dentro, mi ha fatto venire un po 'di nausea a pensarci, ma poi ho iniziato a piacermi, tutto quel lubrificante fatto per una facile spinta. Con mio grande stupore era tesa, una cagna stretta o forse una troia a seconda di come la guardi.

L'ho sentito emergere dalle mie profondità, prima quella strana sensazione nel profondo del tuo stomaco che si trasferiva sulla punta del tuo uccello. Ho continuato per qualche minuto a prolungare l'orgasmo, ma quello che ha fatto è solo peggiorato. Sapevo che avrei rivestito le sue preziose tette di lei con il mio sperma come avevo programmato prima. Forse non l'avrei nemmeno pulita e l'avrei lasciata in quel modo quando sono riuscito a usare il suo corpo. Si sarebbe svegliata con lo sperma croccante su di loro.

Mentre procedevo per l'ultima volta sapevo di essere lì, era troppo tardi per pensare di aspettare ancora. La sensazione nel mio stomaco si è trasferita di nuovo, ho rallentato la mia spinta, l'ultima dura nella fica, il mio corpo si è irrigidito, le guance del mio culo come acciaio, il mio cazzo ha cominciato a spasimare, la grande vena sul davanti pulsava ripetutamente mentre scaricavo un sacco pieno di semi nella mia sorellina fica. Che stronzo ero, non solo avevo fottuto mia sorella che avevo lasciato con lo sperma, che diavolo avevo di sbagliato in me e se l'avessi impregnata?

Il suo corpo accettò il mio sperma mentre le sue mani mi tiravano dentro stretto e basso un mormorio di gioia sfuggì alle sue labbra sapendo benissimo che io creammo. Ho baciato la sua scollatura mentre scendevo dalla trance, l'ho sentito addolcire nel tentativo di scoparla di più, c'era molta umidità, ho potuto sentire il mio sperma accumularsi sui miei pube. Non è stato fino a quando non ho rotolato da lei e sono rimasto accanto a lei, le sue gambe si sono allargate e ho visto solo quanto effettivamente ho fatto. Ormai era svenuta o era profondamente addormentata. Rimasi lì a guardare mentre un globulo del mio sperma si riversava fuori da lei in un lento decente verso il poliziotto.

Ero speso, la mia mente diceva di più ma il mio corpo non era all'altezza. Ero troppo stanco per fare qualcosa di diverso dal tirare le coperte su di lei e arrancare verso il mio letto. La mattina dopo ho pulito la cucina della sinistra, ho mangiato gli ultimi pezzi di pizza fredda e ho preso i vestiti di Betty dal pavimento del salotto dove Rob aveva scopato mia sorella. Circa undici Betty arrivarono arrancando giù per le scale. Era molto evidente che fosse appesa. Non dissi nulla.

Le feci un po 'di colazione mentre la stuzzicavo per trovare indizi se ricordava qualcosa della sera prima. Lei no. Potevo dire che c'era qualcosa che continuava a rannicchiare sullo sgabello al bancone. Il mio cazzo cominciò a pensare che stesse ancora gocciolando lo sperma di suo fratello nelle sue mutandine.

Ma quando uscì dalla cucina si fermò sulla porta guardò intorno nella mia direzione e mi fece l'occhiolino.


Io e mio cugino

Io e mio cugino

Io e mio cugino Tutto iniziò quando avevo 14 anni e mio cugino Michael aveva 16 anni, eravamo entrambi nella sua camera da letto un giorno e come al solito parlavamo di nulla in particolare quando improvvisamente cambiò argomento e disse che suo padre lo aveva sorpreso nudo a letto con uno dei suoi amici, in quel momento il sesso non significava molto per me perché era qualcosa di cui non si parlava mai nessuno negli anni '60.

(Storie incesto)

SORELLA DOLCE

SORELLA DOLCE

IL MIO NOME È CURATO, ORA SONO 34 ANNI VECCHIA, LA MIA STORIA AVVIATA QUANDO SONO STATO ANCORA STUDIARE E VIVERE CON I MIEI GENITORI E UNA SORELLA GIOVANE DI ME. I E 'FORTUNATO ESSERE SOLLEVATO DA DUE PERSONE CHE AMANO OGNI ALTRO E HANNO APERTO LA MENTE PER VIVERE E GODERE OGNI GIORNO DELLE LORO VITE, GODERE DI TUTTI I TIPI DI SESSO.

(Storie incesto)