it.e-administracja.net

Esplorazione di corpi celesti parte 3

Esplorazione di corpi celesti parte 3

Sul ponte, Veronika si trovava un po 'troppo calda, ma i controlli ambientali erano nella posizione corretta. Si dimenò, continuando a vedere quello sguardo fumante dagli occhi verdi che il ministro l'aveva favorita, la sensazione di essere stata accarezzata da tutto il suo corpo con quello sguardo. Le sue mutandine erano un ammasso umido e fradicio, e lasciò il ponte per cambiarsi le mutandine. Nella sua cabina, si sentiva ancora calda e sexy, e prima di infilarsi un paio di mutandine di seta nera, le fece scivolare dentro un tampone, per risolvere il problema della sua fica che mostrava quanto fosse calda. Tornata sul ponte, si impegnò a fondo per dedicarsi ai compiti a portata di mano, sebbene il sexy ministro di Entaran non fosse mai stato lontano dalla sua mente.

Treena aprì gli occhi, sbadigliò e guardò l'orologio. Erano le 13:00, e lei si alzò, vestendosi mentre Greg dormiva. Sorrise mentre guardava la sua forma addormentata, decise di lasciarlo dormire, voleva archiviare il suo rapporto quotidiano con il ministero della scienza di Entaran, e studiare un altro paio di quasar in profondità che aveva registrato e salvato per la ricerca. Di nuovo nella sua cabina pochi minuti dopo, era impegnata con i suoi compiti.

Dopo 2 ore, decise che un allenamento nella palestra della nave sarebbe stato buono, e raccolse un asciugamano, vestiti da allenamento e riluttante a metterla uniforme sul retro.

Sul ponte, l'orologio di Veronika era appena finito, e lei aveva consegnato il prossimo turno al tenente comandante Michael Esall. Decidendo che aveva bisogno di allenarsi, forse di schiarirsi la testa da quella visione sexy, si fermò vicino alla sua cabina per il tempo necessario a prendere il sapone, i vestiti da allenamento e un asciugamano, e lei stava canticchiando una piccola canzone mentre entrava in palestra. Il suo ronzio si interruppe bruscamente quando vide il ministro, completamente nudo, all'armadietto, il culo voltarsi verso di lei. Veronika fissava il biancore innevato del suo corpo, le sue guance nude e candide riempivano la sua vista. Treena si girò, guardandola senza traccia di falsa modestia, completamente a suo agio nel suo stato naturale e nudo, e sorrise vedendo lo sguardo di Veronika scendere più in basso, fissando la sua regione pubica completamente priva di peli. Sembra che i lontani abbiano qualcosa in più sulle regioni pubiche glabre, pensò con un sorriso. Lo sguardo di Veronika finalmente tornò ai suoi occhi, e sentì la sua figa pulsare di calore mentre gli occhi verdi aggrottati di Treena la facevano sentire di essere accarezzata e accarezzata.

"Comandante Masterson, benvenuto. Che bella sorpresa, sembrava come se avessi dovuto allenarmi da solo, e qui sei ".

" Il ministro Suluswi ", disse Veronika, cercando e non riuscendo a mantenere il suo regolamento, voce dominante, armeggiando per qualcos'altro da dire.

Il suo armadietto era proprio accanto al ministro, e lei poteva sentire il ministro che la guardava mentre si spogliava. Quando lei era giù solo per le sue mutandine, Treena allungò una mano e accarezzò il sexy rivestimento di seta delle sue mutandine sulle sue chiappe.

"Umm, così bello, adoro la sensazione di questo tessuto" lei tubò, "Seta, Credo che si chiami, piuttosto sorprendente, che un insetto così piccolo, potrebbe produrre un tessuto così meraviglioso. "

Veronika fece un respiro profondo, e spingendo le mutandine sulle ginocchia, le lasciò cadere sul pavimento. Treena ora stava osservando apertamente il suo corpo, e sentì un intero corpo arrossire mentre infilava un paio di mutandine da ginnastica e un reggiseno sportivo. Mentre indossava la maglietta e un paio di pantaloncini, Treena fece lo stesso.

Treena fece strada e Veronika non riuscì a staccare gli occhi dal culo del ministro. La forma, la simmetria, il movimento mentre camminava, tutto aveva la sua figa che ribolliva. Avevano la palestra tutta per loro, e Veronika notò che con tutto lo spazio, Treena si trovava proprio accanto a lei, sul tapis roulant, sullo stepper delle scale e sui pesi liberi. Una cosa che Veronika sapeva, avrebbe avuto bisogno di una sessione di masturbazione furiosa dopo la palestra con il dildo a due punte. Di nuovo agli armadietti, Veronika fece un respiro profondo e si spogliò. Poteva sentire lo sguardo di Treena che le scorreva dappertutto, Treena era incuriosito dal fatto che i terrestri avessero quei capelli dall'aspetto curioso, crespi, intorno alle loro regioni pubiche. Veronika era la prima femmina terrestre che avesse mai visto, e non solo era incuriosita, ma si stava accendendo. Non solo si accese, voleva godere di alcuni rapporti sessuali con lei.

Sotto il soffione della doccia, Veronika sospirò di piacere, adorava docce calde. Stava per prendere il sapone, quando vide un lungo braccio bianco e una mano protesa verso di esso, nello stesso istante sentì la lieve pressione del corpo di Treena contro la sua schiena.

"Lascia che lo faccia per te "La voce del ministro, come una soffice carezza, le sussurrò all'orecchio.

Veronika guardò l'altro braccio attorno al suo corpo, le mani insaponate, poi il puro piacere delle mani insaponate di Treena che scivolavano su e giù. Veronika si appiattì contro il corpo di Treena, ascoltando il suo leggero ringhio di piacere mentre si concedeva alle cure di Treena. Il ministro lavorò su Veronika, stringendo a coppa i suoi seni, mani scivolose che le scivolavano attorno al ventre in cerchi carezzevoli e allettanti. Le sue mani si abbassarono, strofinando il sapone contro i suoi riccioli pubici, le dita scivolarono attraverso il suo ciuffo. Treena andò su un ginocchio, e Veronika fu acutamente consapevole del fatto che la sua faccia era a pochi centimetri dal suo culo nudo, mentre Treena le insaponava le gambe, e poi si tirava indietro, così da poter far scorrere le mani sulla sua schiena. Veronika si sentì come se fosse in paradiso, e si voltò verso Treena, quello sguardo dagli occhi verdi, così carezzevole, così invitante.

"Ti piacerebbe farmi adesso?" Treena tubò.

La bocca di Veronika era secca, con il battito del cuore, poteva solo annuire mentre Treena si consegnava la saponetta. Veronika prese la stessa posizione, la schiena di Treena si rannicchiò contro di lei, mentre lei insaponava le mani. Passò il sapone dappertutto, ascoltando i morbidi ringhi di piacere di Treena mentre prendeva a coppa i suoi seni con mani insaponate, facendo scivolare il ventre, Veronika sentiva pulsare il polso e pulsare la sua fica mentre faceva scorrere le dita sul monticello nudo di Treena, portando a un ginocchio, guardò la meravigliosa simmetria del suo culo nudo mentre faceva scivolare le mani su e giù per le gambe del ministro, le mani che si alzavano, a coppa di quei meravigliosi globi, facendo scivolare un dito liscio lungo la parte tra le sue guance, prima di far scivolare le mani Treena si girò per guardarla da tutte le parti, Treena si voltò verso di lei, quegli occhi verdi e aggraziati che ancora una volta riempivano la sua vista. Treena emise un ringhio di desiderio, attirò Veronika in un forte abbraccio e le loro labbra si unirono, le calde labbra si premevano insieme con urgenza, le lingue si incontrarono in un turbinio di passione, cedendosi al momento, le mani che accarezzavano, accarezzavano, accarezzavano. Consapevoli di trovarsi in una regione pubblica della nave, si separarono riluttanti e raccolsero gli asciugamani, asciugandosi dai loro armadietti.

Treena sussurrò a Veronika, "Comandante, tra la mia gente, quando vogliamo qualcuno in una Sessioni sessuali, crediamo nell'adempimento di quel desiderio, non giochiamo a Entara. Se vuoi continuare da dove eravamo rimasti, so che lo farei, per favore vieni dai miei alloggi, io sono sul ponte 3. "

Veronika rispose: "Mi piacerebbe continuare, quando siamo insieme in questo modo, non voglio essere il tuo comandante, per favore chiamami Veronika."

Treena sorrise e disse: "E io faccio Non voglio essere chiamato Minster quando siamo insieme così, quindi per favore chiamami Treena. "

Veronika si diresse velocemente verso la sua cabina, e tirò fuori il suo dildo a doppia testa da 18 pollici, e lo infilò in un . Aveva la sensazione che il suo fidato sollievo dallo stress potesse essere molto utile. Si spogliò e scivolò rapidamente su un nuovo paio di mutandine di seta rosse, che coprivano molto meno. Queste erano le sue mutandine "vieni al culo", che indossava per un amante per incoraggiarle a devastarla, ed era ovvio che Treena era impaziente di devastarla amorevolmente. Si vestì con un abbigliamento casual e partì per il ponte 3.

Nella sua cabina, Treena si toglieva il solito abbigliamento di gonna corta arruffata. Poteva sentire il bisogno, Veronika era incredibilmente sexy, e lei desiderava accarezzare e accarezzare quella figura statuaria. Versò due bicchieri di Aldersis, e si mise a mescolare rapidamente olio dal fiore della pianta dell'Echachavia, per dare orgasmi a Veronika come non aveva mai fatto prima.

Veronika si fermò davanti alla porta di Teena, e prese un respiro profondo, poi premette campanello di casa. Dopo alcuni secondi, la porta si aprì ed eccola lì. Mio Dio, pensò Veronika. Non aveva mai visto il ministro con il suo solito abbigliamento, solo la breve gonna arruffata che copriva a malapena la sua regione pubica, le faceva venire il sangue. Erano soli, in un ambiente così intimo e personale, e lei sarebbe stata intimamente coinvolta con quel corpo fantastico. Treena la accolse con un sorriso e le porse un piccolo bicchiere da cocktail.

"Questo è Aldersis, prodotto dal frutto originario di Entara, spero che vi piaccia." Si dice che abbia proprietà afrodisiache ", ha aggiunto, dando a Veronika un sorriso sexy, l'olio di fiori Eschavia lo farebbe sicuramente sentire così.

Prosciugarono i loro piccoli bicchieri e Treena si trovò rapidamente faccia a faccia con Veronika. Le accarezzò il viso, Veronika gemette di piacere, mentre le mani di Treena le accarezzavano e la accarezzavano. Infilò le dita tra i bottoni della camicia di Veronika, le fece scivolare in due e lanciò un basso ringhio di desiderio mentre la camicetta di Veronika scivolava sul pavimento e il suo petto si rivelava, grandi bellezze melone ricoperte di capezzoli rigidi, duri e sporgenti. La gonna di Veronika era rapidamente sul pavimento, e Treena sentì il battito del suo cuore mentre la regione pubica sexy e curvy di Veronika si rivelava, con un paio di mutandine di pizzo rosso selvaggiamente sexy e sexy che nascondevano a malapena quello che c'era sotto. Treena fece scivolare la mano nella parte anteriore, passò le dita sul cespuglio ben curato di Veronika, e lentamente le fece scivolare giù, finché non caddero in piedi, e il corpo nudo di Veronika fu completamente rivelato.

Treena sussurrò, "Come vorresti mi togli la gonna e ci conosceremo molto intimamente? "

Veronika era impaziente di farlo, e sentì il clitoride contrarsi quando Treena era nuda, sapendo che era nuda, entrambi totalmente smontato e pronto all'azione. I loro corpi si unirono, Treena passò le dita tra le fitte trecce di Veronika, baciandola con calore. Veronika restituì i suoi baci dolci con crescente passione, ognuno sentiva la tensione dell'edificio dentro di sé, mentre l'olio di Eschavia iniziava a lavorarci sopra, riscaldandoli. Caddero sul letto, Treena desideroso di provare un 69 lesbico. Non aveva mai avuto la possibilità di avere un interludio sessuale con un'altra femmina, e dal modo in cui il suo corpo stava rispondendo, aveva la sensazione che lo avrebbe amato. Si aggrappò a Veronika, sussurrò ciò che voleva fare, e in pochi istanti, era appiattita sulla schiena, Veronika a cavalcioni sul suo viso, presentando il suo nucleo sobbollito allo sguardo eccitato di
di Treena. Treena sentiva il profumo intenso e inebriante della passione di Veronika che le riempiva il naso e voleva assaggiarlo. Veronika era altrettanto impaziente, vedendo la regione naturalmente senza peli di Treena, a pochi centimetri di distanza, che le diede un impulso di lussuria, e voleva leccarla dappertutto, quindi portare la sua lingua nel profondo del centro di Treena e leccare tutti i suoi succhi. Lo fecero rapidamente, ognuno leccando e assaporando l'altro, sentendo la pressione che si stava accumulando. I suoni di sesso orale caldo e liquido, grugniti, lamenti, leccate e diteggiature, centri cremosi, riempivano rapidamente la stanza. Veronika sentì tutta la forza del colpo di olio di Eschavia, mentre la sua regione pubica si gonfiava con una vertiginosa ondata di sangue, e il suo clitoride iniziò a pulsare e pulsare selvaggiamente, quasi dolorosamente. Treena poteva sentire la stessa cosa accadendo, e lei leccò selvaggiamente Veronika, facendo in modo che la sua lingua colpisse ripetutamente il dosso della clitoride contratta di Veronika. Veronika si sentì come se stesse capovolgendosi al suo arrivo, alzò la testa, emettendo un forte ululato di piacere, mio ​​Dio, sentì come se la sua testa volasse via, la sua figa pulsava, palpitante, succhi sgorganti e finita, dando a Treena un massiccio viso mentre la sua fica schizzava, schizzava e schizzava ancora. Veronika appoggiò rapidamente la bocca al centro di Treena, trovò la sua piccola protuberanza, e qualche leccata portò Treena al culmine, emise un lamento acuto di piacere, e la sua fica iniziò a pulsare, succhi di frutta che Veronika bramava avidamente. Dopo quelli che sembravano secoli, caddero a pezzi, Veronika non si era mai sentita così stordita.

Dopo pochi minuti, Treena consegnò a Veronika un altro bicchierino da cocktail riempito con la miscela speciale. Dopo aver bevuto, si accarezzarono, si accarezzarono, si baciarono e si leccarono dappertutto, fino a quando entrambi furono quasi piagnucolosi dal desiderio.

Veronika la raggiunse e portò fuori il suo doppio dildo da 18 pollici. Sorrise quando vide gli occhi di Treena spalancarsi.

"Il mio antistress" sussurrò, "per le volte in cui sono così eccitata che non riesco a vedere dritto, come vorresti cavalcare il mio antistress, sii il primo a condividerlo con me. "

Treena si distese, sorridendo e allargò le gambe, invitando Veronika a spingerlo dentro. Veronika la mise all'ingresso del centro cremoso di Treena, e iniziò a lavorarla lentamente. Treena gemette di desiderio mentre la grande testa la penetrava, lasciando piccoli brividi di piacere quando sentì la testa del dildo allargare le pareti, mentre Veronika lavorava a 7 pollici sul fuoco infuocato di Treena. L'altra testa stava sondando l'aria, in attesa. Veronika lo ha sfregato avidamente sulla sua fica, una volta che la sua fica scivolosa ha preso contatto, le ha dato fuoco. Agitando i fianchi, Veronika scivolò dall'altra parte del dildo, gemendo quando il dildo allargò le pareti della sua fica, continuando a spingere l'altra estremità nel centro riscaldato di Treena, con movimenti lenti e lenti. Treena allungò una mano e afferrò Veronika, tenendosi insieme strettamente, iniziando a scoparsi l'un l'altro, usando solo i loro fianchi per spingersi. Iniziarono lentamente, gemendo di desiderio mentre il dildo scivolava dentro e fuori dalle loro fiche infuocate. Raccolsero il passo, facendo ruotare i fianchi avanti e indietro, canticchiandosi l'un l'altro in delirio. Hanno lavorato con l'intero dildo nei loro fori infuocati fino a quando non erano in un caldo abbraccio, con i seni premuti l'uno contro l'altro. Si unì alla fica e alla fica, e piegando i fianchi avanti e indietro, i clitoridi si alzarono in piedi, dondolandosi, eretti, palpitanti e sussultanti di desiderio, sfiorandosi con calore contro il dildo che si tuffava. Si sono scopati a vicenda furiosamente, i loro corpi si schiaffeggiavano l'uno contro l'altro, sbattendo le loro fiche infuocate nello spesso dildo ripetutamente, gemendo e ansimando mentre il dildo li scopava sempre più vicini all'orgasmo.

Veronika poteva sentire quel vertiginoso sbalzo di sangue di nuovo, sentì il suo orgasmo precipitarsi verso di lei, e lei ansimò: "Sto sborrando, oh mio Dio!"

Esplose, ululando di piacere, la sua fica palpitante mentre si stringeva sul dildo. Poteva sentire il suo infuocato spruzzare ancora e ancora, ed era vagamente consapevole del forte ringhio di piacere di Treena mentre esplodeva, Treena iniziava a spruzzare, e inzuppavano le lenzuola e l'un l'altro di un flusso di sperma caldo mentre cavalcavano le creste orgasmiche. I loro movimenti riscaldati rallentarono e rabbrividirono in un soddisfacente soddisfacimento. Caddero sudati, sfiniti e soddisfatti, l'uno nelle braccia dell'altro.


Rapimento

Rapimento

Mia si è svegliata all'improvviso. Guardò l'orologio. Era spento. "Nessun potere." Pensò. La luce stava arrivando attraverso i bui alla finestra, ma sembrava ancora nel mezzo della notte. Si alzò per andare alla finestra. Non appena ha gettato via le coperte i brividi hanno attraversato il suo corpo.

(Storie alien)

Lust in Space

Lust in Space

Un vento gelido soffiò attraverso le pianure, e la xeno-botanica Shirelle Parsons la strinse più forte. Era in spedizione per trovare una pianta unica, mentre cercava la cosiddetta pianta di Gorson. Ora che l'umanità stava iniziando a esplorare il cosmo, i sistemi stellari più vicini alla Terra erano indagati e la sua scienza nave, la SV Einstein, era stato assegnato il compito di indagare sulla stella chiamata Epsilon Eridani, a una distanza di 10,5 anni luce, è il terzo più vicino delle singole stelle o sistemi stellari visibili ad occhio nudo e la stella più vicina alla Terra che contiene orbita pianeti.

(Storie alien)