it.e-administracja.net

Lotto di una poliziotta - Parte quinta

Lotto di una poliziotta - Parte quinta

WPC Cox a volte si lamentava con i PG maschili dei loro interminabili scherzi, stupide barzellette pratiche e comportamenti sessisti generali. Si limitarono a ridere e dissero se non poteva fare una battuta a cui non avrebbe dovuto aderire. Alison è stata accettata di più da loro ora e si è comportata bene con tutti. Era solo parte integrante della sezione woopsie, pensò. Dissero che se non avevi la pelle grossa quando ti univi alle forze di polizia, lo avresti fatto in seguito.

Essendo stato ingannato e ripetuto così tante volte, ora era meno verde e cominciò a saggiarsi un po '. Un giorno PS Rose, che era in attesa di Dave Cowan come sergente di pattuglia, li informò di un'operazione pianificata. Un flasher era stato visto in una zona isolata del parco e si era esposto a un certo numero di studentesse. Fu data una descrizione dell'uomo, un uomo bianco di mezza età in impermeabile sporco. Prendevano posizioni dove era stato visto l'ultima volta e cercavano di catturarlo. Per attirare l'offensore, WPC Cox farebbe da esca dopo essersi vestita in uniforme scolastica. "Abbiamo preso in prestito una divisa della scuola elementare per te, Alison," spiegò. "È una dimensione più grande. Dovrebbe andarti bene. "Le porse una grossa busta di polietilene contenente articoli di abbigliamento. "Possiamo iniziare non appena avrai cambiato."

Alison andò nello spogliatoio del WPC e esaminò il contenuto della borsa. C'erano un blazer scolastico marrone e una cravatta scolastica, una gonna corta plissettata grigia e calzettoni bianchi al ginocchio e un cappello da marinaio. Posso indossare la mia camicetta e le mie scarpe con questi, pensò. Si tolse la clip dalla cravatta della polizia e si sfilò la gonna dell'uniforme, poi le scarpe e le calze. Si annodò la cravatta della scuola attorno al colletto e indossò le calze bianche, poi chiuse la gonna corta grigia. Era piuttosto breve, raggiungendo a malapena la metà della coscia. Si allaccia le scarpe e provò il blazer. Era un po 'stretto con il suo grosso busto, ma andrebbe bene se non l'avesse abbottonato. Poi provò il cappello e si esaminò nello specchio a figura intera nella stanza.

Alison era piuttosto alta e un po 'vecchia da passare come una scolaretta, pensò. Ma l'autore del reato guarderebbe l'uniforme e probabilmente starà bene a distanza. Dovrebbe andar bene, pensò, anche se la gonna sembrava davvero a corto di lei. Piegò l'uniforme e la mise nel suo armadietto.

All'improvviso ebbe ripensamenti. Aveva notato un sorrisetto sul volto di Don Marsh e si chiese se quello fosse solo un altro dei loro aliti pianificati. Più ci pensava, più era convinta di essere diventata. Facendola vestire in uniforme scolastica, come le ragazze a volte facevano le serate in maschera al night club nel centro della città. Mandandola in un posto isolato dove qualcuno potrebbe saltarle addosso, come quando l'hanno mandata all'edificio abbandonato dell'ospedale. Aveva tutti i tratti distintivi di una delle loro battute pratiche. Ma lei non avrebbe detto niente. Per il momento suonava con loro.

Alison tornò nella sala delle parate, dove si riunirono il resto della sezione. Diede loro una piroetta come se stesse modellando l'uniforme scolastica. "Cosa ne pensi, ragazzi? Pensi che passerò per una studentessa? È un po 'stretto Pensi che la mia gonna sia troppo corta? "Tutti erano d'accordo sul fatto che lei stesse bene, e che aveva bisogno di mostrare un po 'di gamba per tirare fuori il lampeggiante. "Non prenderò la mia borsetta. Porterò la mia radio nella busta di polietilene. Dov'è il sergente Rose? "Chiese innocentemente. "Non è qui?"

"È andato giù nel parco in borghese per controllare le cose," spiegarono. "Entriamo nel furgone e possiamo raggiungerlo laggiù." Alison li seguì nel cortile e li lasciò entrare sul retro del furgone. Stava di fronte a loro con le mani sui fianchi.

"Come va, Alison?" Chiese Don Marsh. "Non hai intenzione di entrare?"

"No, non lo sono," disse lei. "Questo è un altro dei tuoi saliscendi, vero? Voi bastardi. Ammettilo, fottuto bastardo! "

Don Marsh la guardò con un'espressione di innocenza ferita sul volto. Guardò gli altri PG seduti sul furgone, che non dissero nulla. Per un attimo ebbe alcuni dubbi. Forse era vero dopotutto, pensò. Ma poi sono tutti crollati impotenti dal ridere. "Sapevo che sarebbe finita", ha detto. "Dov'è il sergente Rose, comunque?"

"Ti abbiamo preso in giro per un po ', no?" Disse Don.

"Sì. Sì, l'hai fatto, "ammise. PS Rose apparve improvvisamente, vestita con un impermeabile sporco. Ha spalancato il cappotto per rivelare un cartello appeso al collo, con la scritta "BOO!". Scoppiarono tutti a ridere di nuovo.

"Questo ti fa davvero comodo, Sergente," disse sfacciatamente. "Non sarei sorpreso se tu fossi davvero il lampeggiante." Le diede uno schiaffo sul sedere indignato.

Poco prima che Alison completasse il suo periodo di prova di due anni, fece domanda per un posto vacante nel Cambridgeshire South Rural Policing Unit e fu accettato subito dopo, entrando a far parte di una squadra di altri cinque ufficiali e di un sergente rurale. Questo copriva una serie di piccole città e villaggi a sud di Cambridge, e operava da un ufficio rurale nel Gran Shelford, a circa cinque miglia a sud della città stessa. L'ufficio stesso era una casa di polizia che fungeva da base per gli ufficiali rurali. Great Shelford era fondamentalmente solo un grande villaggio di circa 5.000 persone. La maggior parte dei villaggi vicini erano ancora più piccoli, ma erano spesso straordinariamente pittoreschi e bellissimi, con una qualità di copertura per la scatola di cioccolatini, circondata da vaste aree di terreni agricoli.

La maggior parte delle persone che vivevano nella zona era ben organizzata. Era una zona tranquilla e prospera, ma di recente vi erano stati numerosi furti e furti di auto di qualità e un problema di furti di macchinari agricoli da zone isolate. Questo è stato pensato per essere il lavoro di trasgressori al di fuori dell'area. Alison sembrava passare la maggior parte del suo tempo a occuparsi di incidenti stradali minori, alcuni casi di vandalismo da parte dei giovani, la strana notizia di bestiame randagio e simili questioni banali.

Alison amava lavorare all'unità rurale. Il sergente, PS Hopper, è stato molto facile e c'era un'atmosfera di lavoro rilassata. I turni erano migliori, senza partenze anticipate e meno lavoro notturno. Era in gran parte lasciata a se stessa per pattugliare la sua zona da sola in una Ford Escort Popular blu e bianca. Non era esattamente una Maserati, ma la portò in giro per il distretto e non ci si aspettava che fosse coinvolta in inseguimenti in auto ad alta velocità. Trascorreva molto tempo alle riunioni del consiglio parrocchiale e della guardia del vicinato. Presto arrivò a conoscere molte persone del posto.

A volte le mancava la sua vecchia sezione, e rideva delle sciocche battute che giocavano su di lei. Ma era felice nel suo ruolo attuale e non aveva intenzione di cambiare nel prossimo futuro.

Continua.


Allevatori di coniglietti di neve - Seconda parte

Allevatori di coniglietti di neve - Seconda parte

Tutti gli scolari dovevano visitare i musei come parte dei programmi educativi scolastici. Non sono stati presi pugni nel mettere in relazione la sofferenza degli afroamericani durante il periodo della schiavitù e le sue conseguenze. Nessun dettaglio è stato risparmiato nel raccontare i linciaggi e le fustigazioni, i marchi e le castrazioni, gli stupri, l'umiliazione e l'allevamento di schiave.

(Romanzi erotici)

Giovane sposa insoddisfatta Shalini

Giovane sposa insoddisfatta Shalini

Shalini era la nostra vicina di casa che si era da poco sposata con Rajesh, Rajesh e Shalini che si godevano le prime settimane, incontrando amici, parenti e una dolce luna di miele a Kashmir, ma il destino aveva altri piani, Rajesh fu trasferito a Jammu e dovette lasciare sua moglie a Bangalore da quando i suoi genitori dovevano essere accuditi.

(Romanzi erotici)