it.e-administracja.net

Snow Bunny Breeders - Part Undici

Snow Bunny Breeders - Part Undici

Il quarto dei cinque ordini di riparazione filmati della squadra relativi a una donna single di 22 anni, Kay Howard. Darnell e il team hanno esaminato la fotografia nella parte anteriore del file mentre si trovavano negli uffici del Dipartimento un martedì sera. "Abbastanza carino," disse Darnell, guardando la giovane donna dal viso piacevole con i capelli castano chiaro e gli occhi azzurri. "Sembra che abbia chiesto un'esclusione dal Dipartimento per motivi religiosi, ma il suo Appello è stato respinto e l'Ordine è valido."

Il team si è allontanato come al solito in Ford Explorer di Darnell e si è fermato davanti al suo appartamento, vestito con abiti NCAAV e portando tutte le loro solite armi e attrezzature. Era un moderno appartamento al piano terra in un edificio di quattro piani, in un terreno ben curato. Suonarono il campanello e la giovane donna rispose. "Signorina. Howard? "Chiese Darnell. "Dipartimento delle riparazioni. Siamo qui per far rispettare il tuo ordine di riparazione, signorina Howard. "

" Oh, "disse Kay Howard. "Faresti meglio a entrare." Guardò i sei enormi uomini neri armati con apprensione. Era di circa 5 piedi 5, e Darnell torreggiava su di lei da un piede. Era molto carina, con i suoi capelli castano chiaro disposti in una corta coda di cavallo. I suoi larghi occhi azzurri e il viso lentigginoso abbinavano il suo piccolo naso camuso e la bocca piena. Indossava una camicetta bianca e un pullover blu-grigio, con una gonna grigia al ginocchio e scarpe nere sensate con un tacco basso. Sembrava una ragazza delle superiori e non indossava alcun trucco.

Entrarono nel piccolo salotto e lei si sedette sul divano. "Per favore, siediti se puoi trovare da qualche parte", disse sorridendo. Una bibbia e qualche letteratura religiosa erano sul tavolino.

"C'è qualcun altro nell'appartamento?" Chiese Darnell.

"No, vivo da solo", rispose lei. Darnell annuì a Jalon, che andò a controllare le altre stanze. Tornò pochi istanti dopo. "Tutto chiaro", annunciò.

Era ovviamente ansiosa e intimidita dalla presenza della squadra. "Per favore, non essere disturbato dalla telecamera, signorina Howard," disse Darnell. "È solo per uso interno e di monitoraggio." Ha prodotto l'ordine dal suo file.

Kay Howard arrossì e balbettò nervosamente. "Ho fatto domanda di esenzione dal dipartimento delle riparazioni", ha spiegato. "Sono un cristiano impegnato e credo che il sesso prima del matrimonio sia peccaminoso. Non ho mai fatto sesso con un uomo prima d'ora. Sono vergine. Credo di salvare la mia verginità come un regalo a mio marito quando ci sposeremo. "

" Wow, "disse Trevon," vuoi dire che nessuno ti ha sbalordito? Quanti anni hai caro? Non hai mai avuto un ragazzo o baciato un ragazzo? "

Kay arrossì di una sfumatura più profonda di rosso. Era così imbarazzante parlare di sesso con estranei. "Sì, ho avuto dei fidanzati e ho baciato un uomo prima," disse lei quietamente. "Ho incontrato uomini in un sito di appuntamenti cristiani. Ho cercato di trovare un marito cristiano. Ho frequentato un ragazzo cristiano nero di recente. Ma il sesso prima del matrimonio è contro le mie convinzioni. Speravo che il Dipartimento avrebbe rispettato le mie convinzioni e mi avrebbe concesso un'Esenzione. "

" Il Dipartimento ha preso in considerazione la tua richiesta, signorina Howard, "disse Darnell. "Ma come sai, il tuo Appello è stato respinto e temo che l'Ordine sia valido. Siamo qui per rinforzare l'Ordine ora. "

Kay sembrava abbassata e le lacrime le scoppiarono negli occhi. Cominciò a singhiozzare in silenzio. "Non voglio infrangere la legge, ma non posso farlo. Non posso. "

Darnell le mise un braccio sulla spalla per consolarla. "Rispetto le tue convinzioni, signorina Howard," disse. "Lo faccio davvero. Mio zio è un ministro battista, e la mia famiglia sono tutti fedeli. Lo rispetto davvero. Spero che tu trovi il tuo buon marito cristiano. Ma non influisce sul tuo ordine. Questa non è più la tua scelta. E la tua Chiesa non può biasimarti se non sei più vergine, perché non hai più voce in capitolo. Si prega di collaborare con noi. Sarà più facile se lo farai. "

Darnell la prese per un braccio, e la condusse in una piccola camera da letto, che conteneva un letto matrimoniale, un armadio con uno specchio, una cassettiera e un comodino con una lampada e sveglia. Una piccola sedia di legno era nell'angolo. C'era solo abbastanza spazio per Trevon e Terrell con la macchina fotografica. Kay si sedette sul bordo del letto, tenendole il viso in lacrime tra le mani. "Devo davvero farlo?" Chiese. "Devo fare sesso con tutti voi?" Darnell annuì. "Puoi darmi qualche minuto per pregare prima?" Chiese. Darnell annuì di nuovo e fece cenno agli altri membri della squadra di lasciare la camera da letto.

Kay si inginocchiò sul pavimento della camera da letto e le cinse le mani davanti, con la testa china. Ha pregato in silenzio per alcuni minuti. Si rivolse a Darnell, in piedi sulla soglia. "Grazie," disse lei. "Sono pronto ora." Si alzò e si sedette sul letto.

Darnell le mise le mani sulle spalle, torreggiando su di lei. "Non spaventarti, tesoro," disse, "Andrà tutto bene."

"Vuoi che mi spogli adesso?" Chiese, rassegnata a ciò che stava per accadere. Darnell annuì di nuovo. Si sentiva sinceramente per la ragazza. Kay si tolse il maglione e lo ripiegò sul letto accanto a lei. Si alzò, aprì la zip della gonna, la tirò giù per i fianchi e uscì. Si sbottonò la camicetta, la fece scivolare sulle spalle, poi prese la gonna e la piegò con la camicetta sul letto. Si tolse le scarpe, poi si risedette sul letto nel suo reggiseno e calzamaglia. Si slacciò il reggiseno, liberando i seni piccoli e sodi. Si tirò giù i suoi collant, poi li raddrizzò. Le sue mutandine seguirono, rivelando un piccolo triangolo di peli pubici. Non fece alcun tentativo di coprirsi. Prese la piccola pila di vestiti piegati e la mise sulla sedia. Si strofinò gli occhi e guardò Darnell, mordendosi le labbra. "Sono pronto ora", disse.

Kay si sedette sul letto mentre Darnell si spogliava, la mano sulla bocca. Lei alzò lo sguardo su di lui, poi sul pavimento. La muscolosa e atletica forma di Darnell torreggiava su di lei, il suo enorme cazzo eretto. Kay non aveva mai visto il pene di un uomo prima d'ora. "Oh mia parola", ha esclamato. "Sei così alto. Sei così grande Per favore sii gentile con me. Non sono mai stato con un uomo prima. "

" Lo farò "disse Darnell. Lui le mise le braccia attorno alle spalle e l'attirò a sé. Si sentì dispiaciuto per la giovane donna. Era la sua prima volta. Voleva che lei si divertisse. "Non aver paura. Ti sarebbe più facile se portassi qualcosa? Vuoi mettere una camicia da notte? "

Kay annuì. Andò all'armadio e si mise una camicia da notte di cotone bianca senza maniche al ginocchio sopra la testa. "Grazie", sussurrò. "È carino da parte tua. Grazie per essere così premuroso. "

Darnell si chinò e la baciò appassionatamente. Non fece alcun tentativo di resistere. La calò dolcemente sul letto e le si arrampicò sopra. Accarezzò i seni piccoli e sodi attraverso la camicia da notte e le passò le mani sui fianchi e sulle cosce. Kay si abbandonò passivamente e lentamente iniziò a rispondere a lui. Spostò le sue cosce senza resistenza e lentamente la penetrò, allentando la sua enorme lunghezza e circonferenza più profonda dentro di lei. Gemette piano e lo baciò, le mani che le tenevano i lati del viso. Ha spinto ritmicamente sempre più in profondità dentro il suo grembo, allungando la figa fino al limite. Sembrava che non ci fosse fine alla sua enorme lunghezza. Inarcò la schiena e si spostò verso di lui. Darnell le afferrò le spalle e le braccia e aumentò il ritmo delle sue spinte ritmiche.

Kay gemette e piagnucolò sommessamente, baciandolo appassionatamente, le sue gambe divaricate. Arrivò all'orgasmo mentre eiaculava profondamente dentro di lei, e si calmò ansimando mentre si allontanava da lei. All'età di 22 anni, Darnell aveva finalmente fatto di lei una vera donna. Kay lo prese per le braccia e lo tirò indietro verso di lei. La baciò di nuovo appassionatamente. Kay rispose vigorosamente, ignaro di tutti gli altri. Non aveva mai provato nulla di simile prima.

Kay allungò la mano verso Darnell mentre si alzava dal letto. Si rivolse agli altri. "Vacci piano con lei, ragazzi," disse. "E 'la sua prima volta."

Seguirono ripetizioni di azioni multiple, visto che Trevon, Jalen, Tyrone e Maurice si scopavano il suo stile missionario, dolcemente ma vigorosamente, con i loro enormi cazzi. Diventava sempre più animata e vocale in ogni occasione, contorcendosi e dimenandosi in estasi, e si aggrappava a ciascuno dei suoi partner neri quando avevano finito, apparentemente riluttanti a lasciarli andare. Si sdraiò con le gambe divaricate, gemendo piano e toccandosi la figa, il loro sperma nero cremoso che sgorgava dal profondo di lei. Sembrava insaziabile.

Terrell porse la videocamera a Trevon e si spogliò rapidamente. "Stai bene, tesoro?" Chiese. "Ne vuoi ancora?" Kay annuì. Stava recuperando il tempo perduto con una vendetta. Terrell la tirò gentilmente verso di sé e la posizionò sul pavimento in posizione inginocchiata. Non protestò o tentò di resistere mentre si rilassava il cazzo gonfio in bocca e ora prendeva la sua verginità orale. Ha risposto immediatamente e ha iniziato a succhiare tutto il suo albero, con la testa che ondeggiava su e giù come un naturale. Terrell afferrò la sua coda di cavallo per controllare la sua testa e spingere avanti e indietro, finché all'improvviso esplose nella sua bocca, con lo sperma che sgorgava dal suo viso sul pavimento. Tossì e sputacchiò e guardò verso Terrell e il suo cazzo. Rimase in ginocchio, con le braccia tese e la bocca aperta, come se stesse supplicando di più. Sembrava che Darnell e il suo team potessero ripetere tutto ciò che era accaduto nell'ultima ora senza una parola di protesta da parte di Kay Howard. I Black Bull si sono messi in fila per baciarla e abbracciarla. Si aggrappò a ciascuno a turno e non sembrò desiderare di lasciarli andare.

Continua.


Lotto di una poliziotta - Parte sesta

Lotto di una poliziotta - Parte sesta

WPC Cox parcheggiò la sua macchina fuori dall'ufficio rurale di Great Shelford quel martedì mattina e entrò. Erano le dieci del mattino. Era una cosa che le piaceva dell'Unità Rurale, doveva avere un po 'più di menzogna al mattino. Non le sono mai piaciute davvero le 6 del mattino, quando stava lavorando alla sezione.

(Romanzi erotici)

Allevatori di coniglietti di neve - Parte I

Allevatori di coniglietti di neve - Parte I

La competizione tra le squadre NCAAV è stata incoraggiata a migliorare le prestazioni. Il Team 3 ha vinto un premio per una buona prestazione costante. È stato deciso di filmare un numero di ordini di riparazione applicati dalla squadra 3 per scopi di formazione e ricerca. Il filmato è stato utilizzato per aiutare nella formazione di nuovi volontari.

(Romanzi erotici)