it.e-administracja.net

Una ragazza con vantaggi

Una ragazza con vantaggi

Ciao Mi chiamo John e questa è la mia storia sulla mia vita con la mia ragazza. Ho incontrato Red al lavoro e ci siamo conosciuti a lungo lavorando insieme. Tutti la chiamano rossa per via dei suoi bei capelli rossi lunghi semi-scuri. Siamo andati molto d'accordo sul lavoro e abbiamo deciso di iniziare a frequentarci. Siamo usciti a cena e un film è tornato al suo posto nel paese. Era tardi e pensavo che sua figlia si sarebbe addormentata velocemente. Siamo entrati tranquillamente in casa e sua figlia era seduta al tavolo della cucina in fila sul suo computer. Abbiamo detto il nostro saluto e ci siamo seduti sul divano di fronte alla TV. La cucina era alla mia destra, con Jenny che affrontava entrambi sul lato opposto del tavolo. Sedendosi sulla sedia di fronte a noi, lei potrebbe parlarci e suonare anche sul suo computer. Era tardi e il film che stavamo guardando metteva Red a dormire appoggiato a me e appoggiava la testa sulla mia spalla dormendo profondamente. Jenny mi ha parlato piano mentre faceva la sua cosa sul suo laptop. Si alzò e disse che avrebbe indossato i suoi abiti da sera e che sarebbe tornata. Red amava i suoi morbidi sudori mentre indossava una coppia nera quella notte con un top aderente in seta rossa, credo che doveva essere versata in loro così stretti. Il rosso ha una coppia di 38DD e adora andare senza peso. Con il braccio intorno alla sua spalla così da poter abbracciarmi e fare un pisolino accanto a me, la mia mano giaceva proprio sopra la sua coppa sinistra.

Potevo sentire il suo capezzolo diventare duro e colpire il palmo della mia mano. Non l'ho ancora vista nuda, quindi la mia mente inizia a vagare su quanto i suoi capezzoli potrebbero diventare grandi. Pensai a quell'area tra le sue gambe e se fosse rasata o avesse una macchia rossa di pelo laggiù. Il rosso aveva un corpo che altre donne avrebbero ucciso. Jenny tornò in soggiorno con un vestito corto di cotone rosa appena orzo che le copriva le cosce ea piedi scalzi. Era bionda come una fragola e aveva appena compiuto diciassette anni. Guardandola tornare nella stanza, capii che aveva un corpo come le sue madri. Con le luci del soggiorno ancora accese, incrociò davanti a me e spense quella delle lampade del tavolino. Ho spento l'altro per oscurare la stanza un po 'così che Red potesse fare un sonnellino. Jenny tornò indietro di fronte a me e si fermò per guardarmi in faccia dicendomi che approvava che sua madre mi frequentasse. La luce dello schermo della TV era abbastanza luce per illuminare la stanza, ma era ancora abbastanza scura perché Red potesse dormire e brillare attraverso l'abito di Jenny. Non riuscivo a vedere attraverso di esso, ma ho potuto vedere la sua punta del cammello in una silhouette che fa impazzire la mia immaginazione. È stata benedetta anche con un paio di 38DD. Si voltò per abbassare il volume sul televisore e mi mostrò un'altra ombra attraverso il suo abito del culo che sfogliava i canali.

Il mio cazzo iniziò a diventare molto duro. Qualcosa che non potevo nascondere indossando sudori stretti e per abbinare ciò che Red indossava al nostro appuntamento stasera. Non mi importava perché ho messo un piede sul tavolino e un po 'aperto le gambe fissandole il culo e chiedendomi se avesse le mutandine addosso. Il mio cazzo stava diventando duro fissandole il culo mentre si girava per guardare il mio cazzo. I suoi capezzoli erano duri e si conficcavano nel tessuto della vestaglia. Guardò il mio cazzo e poi me e andò al tavolo della cucina e si sedette davanti al suo computer. Ho fatto finta di guardare la TV mentre era in linea e la mia mente correva a migliaia di miglia al minuto. Il mio cazzo era duro mentre l'acciaio premeva contro i miei sudori cercando di alzarmi in piedi. Avevo un bicchiere di tè sul tavolino accanto a me e mi voltai leggermente per prenderlo e guardai Jenny che si sedeva al tavolo per vedere se mi stava guardando. Stava fissando il suo schermo senza osare guardarmi. I miei occhi si spostarono rapidamente e vide che aveva diviso un po 'le gambe per mostrarmi che non indossava mutandine.

Era rasata e il suo clitoride si stava infilando tra le labbra della figa che spuntavano. Ho subito distolto lo sguardo verso la TV. Feci finta di avere un prurito e allungai la mano per strofinare il mio cazzo che pulsava per raddrizzarlo nelle mie vernici. Ho raggiunto di nuovo il mio tè e ho guardato dritto tra le sue gambe e lei aveva allargato le gambe più larghe e stava digitando via come se avesse dimenticato che indossava un abito. La sua figa sembrava bagnata dalle sue labbra gonfie e rosse con il suo clitoride più grande che ora spuntava e indicava me. Si sporse verso il basso e si sfregò la fessura e mise un dito tra le labbra e tagliò anche il prurito e ritirò la mano per digitare. Red si mosse un po 'spingendo la cincia nella mia mano lasciandomi sentire il suo capezzolo penetrare nel mio palmo. Ho strizzato la sua cagna facendola gemere sommessamente. Nel sonno, si allungò e cominciò a strofinare il mio cazzo con la mano e le dita. Ho guardato indietro verso Jenny per vedere le sue gambe spalancate che si appoggiavano allo schienale della sedia e lei lentamente le sfregava il clitoride che si faceva strada fino al suo buco bagnato scivolando in due dita fino alle seconde nocche.

Mi sembrava morta e si passò lentamente la lingua sulle labbra. Mettendo le gambe sul tavolo allargò le gambe più larghe e prese il manico della spazzola per capelli che aveva sul tavolo e lentamente lo spinse dentro e iniziò a farsi bella e lenta. Il rosso senza aprire gli occhi mi ha chiesto: "Voglio scopare, sono così fottutamente eccitato per il tuo cazzo. "Andiamo prima che tu mi faccia venire le mie vernici", risposi. "Faresti meglio a non sparare quel carico in profondità nella mia figa o nella mia bocca che si verifica per prima", e si è messa a guardare Jenny che ancora lavora sulla sua fica con la spazzola per i capelli e la testa distesa e la bocca aperto nel puro piacere. "Pensi di poterci fermare abbastanza a lungo da venire qui da mamma e succhiare il suo cazzo"? "Pensavo che non avresti mai chiesto", disse Jenny alzandosi e togliendosi il vestito e avvicinandosi al divano nudo.

Red si alzò e si tolse la parte superiore e fece scivolare le sue vernici giù per insultare la sua figa con una farfalla tagliata nel suo cespuglio rosso. La sua figa era molto bagnata e rossa. Mi sono tolto la maglietta e Jenny si è inginocchiata e ha tolto le mie vernici con il mio cazzo che balzava in aria. "Oh dio mamma guarda il suo cazzo"! "Sì, devi aspettare", disse Red fissando il mio cazzo duro in piedi. Anche lei si è messa in ginocchio e l'ha presa in mano e ha iniziato a leccare su e giù per l'asta facendo scorrere la lingua intorno alla testa e poi prendendola in bocca e facendo scivolare lentamente le sue labbra morbide sul mio cazzo fino alla base di le mie palle riempite di sperma. Ho gettato indietro la testa con puro piacere. "Oh dio succhia il mio cazzo", mi lamentai. "Jenny, tesoro, sali qui sul divano e metti la tua figa in faccia per favore". Jenny si è alzata sul divano e ha abbassato la sua figa bagnata e gocciolante sulla mia bocca e ha cominciato a dondolare avanti e indietro sulla mia lingua e sulle mie labbra. Ho afferrato il suo culo stretto tra le mie mani e l'ho stretta contro la mia bocca.

Ho leccato la punta del suo clitoride e l'ho afferrato con le mie labbra e l'ho succhiato forte in bocca mentre lei gettava la testa indietro nel piacere sfrenato. L'ho lentamente scopata con due dita mentre le ho mangiato la clitoride e la sua crema bagnata ha cominciato a scorrere sulla mia mano. Ho tirato fuori le dita e ho infilato la lingua nel suo buco bagnato molto profondamente, cercando di succhiargli il carico in bocca. Jenny ha iniziato a urlare "Sono cumino, sto sbucando ora"! Ahaaaaaaaaaaaa ha urlato e lei ha iniziato a contrarsi contro la mia bocca mentre lei iniziava a spruzzare sperma nella mia bocca. "Dio è una squirter", pensai tra me e me. Ho afferrato entrambe le manciate del suo culo morbido e le ho succhiato più forte. Essendo la prima volta che ho assaggiato lo sperma da adolescente, mentre lei mi schizzava forte in bocca, aveva un buon sapore. Jenny è caduta sul divano e si è sdraiata sulla schiena con le gambe spalancate che espongono la sua fica inzuppata. Stavo scopando la bocca di Red sentendo il mio cazzo gonfiarsi quando si fermò e si alzò in piedi. "Fuck me now" e si mise tra le gambe di Jenny e cominciò a leccare la sua fessura bagnata mentre lei sollevava il culo in aria e seppellì la sua bocca nella figa bagnata di Jenny.

Mi alzai e presi la testa del mio cazzo e lentamente infilò la testa nel suo buco bagnato. Lo spinsi un po 'di più e lo feci scivolare fino in fondo nella sua figa gocciolante con un solo colpo. Non voleva una scopata lenta e ha iniziato a fottermi duramente sbattendo contro le mie palle e scivolando avanti e indietro sul mio duro tronco seppellendo il mio cazzo in profondità e sbattendomi contro di me ancora e ancora. Jenny avvolse le sue lunghe gambe attorno alla testa di sua madre e le morse la bocca con forza. "Oh dio mamma mangia la mia figa", disse Jenny mentre inarcava la sua schiena e gettava la testa di nuovo in segno di piacere. Ho afferrato i fianchi di Red e l'ho sbattuta contro a ogni spinta. Il mio cazzo era così duro e la sua figa era così bagnata che ho chiuso gli occhi e ho sentito il piacere del cazzo duro. Con gli occhi chiusi sentivo le pareti della sua fica stretta afferrarmi il cazzo mentre scivolavo dentro e fuori dal suo bagnato.

Era come se la sua fica stesse succhiando il mio cazzo cercando di succhiare il mio carico caldo e succhiandomi cum caldo Mentre la scopavo forte, ho visto Red leccare la fessura di Jenny e immergere la sua lingua nella sua figa bagnata mentre Jenny afferrava la parte posteriore della testa di sua madre e la spingeva in avanti sentendo la sua lingua penetrarla più a fondo e leccarla. L'ho sbattuta contro un'ultima volta e ho sentito il mio cazzo pulsare e gonfiarsi. La testa del mio cazzo si è gonfiata al punto che ho pensato che avrebbe fatto male e poi ho sentito correre e uscire dal mio cazzo come una corrente a getto. "Sto sborrando", sto sbavando ora ", ho detto mentre sentivo il flusso di sperma caldo correre fuori, soffiando in profondità nella sua fica bagnata calda. Il mio cazzo pulsava con ogni schizzo che le sparava addosso. Deve essermi sentita gonfiare prima di venire perché lei mi ha sbattuto il culo contro di me mentre io l'ho soffiato dentro di lei. Mi sono aggrappato ai suoi fianchi e ho seppellito il mio cazzo palpitante nel profondo di lei e l'ho stretta forte mentre pulsavo e pulsavo nella sua fica bagnata.

Ha gemuto più e più volte forte mentre succhiava e leccava la figa calda di Jenny e sentiva la sua figa essere scopata come se non fosse stata scopata così da molto tempo. Potevo sentire la sua scossa mentre sentiva che sparavo il mio carico facendomi scuotere perso nel piacere. Anche lei deve avere lo sperma mentre i succhi fluiscono fuori correndo giù per le mie palle strette e sul pavimento. "Portiamo questa festa in camera da letto, non ho ancora finito", disse Red sollevando la faccia dalla fighissima figa di Jenny. "Mi sento così bene che non voglio ancora tirare fuori il mio cazzo". "Sei nei guai stasera, quindi è meglio che ti prepari per un po 'di figa calda", disse Red e ridemmo tutti. Siamo andati nella sua camera da letto con Red afferrando il mio cazzo ancora duro tirandomi su un grande letto king size. Tutte le luci erano spente e le candele erano lite per la stanza. Questa è stata una messa in scena da Red e sua figlia per portarmi qui e scoparmi sciocchina. Specchi allineati su ogni muro in modo da poter vedere ogni angelo di scopare e succhiare il letto grande.

"Chi sono io per lamentarmi?" Jenny si infilò nel letto e si sdraiò sulla schiena al centro allargando le gambe. "Mamma mi ha messo la faccia così succhio i suoi carichi dalla tua fica". "Sapevo che avresti voluto farlo", disse Red e sorrise al pensiero. "John, voglio che scopi la fica di Jenny come se fossi mia e la ficcavi nel suo bene". "Falla urlare". Mi sono messo tra le sue gambe e ho preso il mio cazzo in mano. Se lo dico anch'io, ho una bella 9 pollici, molto spessa e molto dura guardando la sua figa bagnata in attesa del mio cazzo. Ho iniziato a strofinare la mia testa di cazzo gonfio su e giù tra le sue labbra rosse della figa e sfregandola in circoli sul suo clitoride duro. Jenny ha iniziato a lamentarsi e strofinare la sua figa attraverso la punta del mio cazzo. Mi sono abbassato per colpire la testa all'apertura del suo buco bagnato, spingendolo dentro e fuori. Ogni volta che facevo scivolare la testa nel suo buco, i suoi muscoli della figa si aggrappavano alla testa cercando di succhiarlo più a fondo.

Red era in ginocchio succhiando e leccando i suoi duri capezzoli muovendosi verso il suo clitoride gonfio. Ho spinto un altro pollice e ho sentito la sua figa stringere forte. Tirandolo di nuovo fuori, emise un suono scoppiettante mentre lo rimettevo di nuovo più e più volte. Red le leccava la clitoride e la succhiava sempre più velocemente. Jenny ha iniziato a lamentarsi forte e mi ha afferrato il culo per farmi entrare profondamente in lei. "La tua cattiveria, spingi quel cazzo dentro di lei e scopala duro", disse Red. Ho allargato le gambe e ho spinto il mio cazzo duro fino all'elsa, schiaffandomi le palle contro il culo. Red si alzò e si accovacciò sul viso di Jenny e abbassò la figa bagnata sulla sua bocca. La gara era aperta. Red ha iniziato a cavalcare la lingua sentendolo salire e dentro la sua fica bagnata. Passai le gambe di Jenny a Red e lei sollevò le gambe in aria mentre mi sbattevo nella sua calda figa bagnata. Siamo tutti diventati molto rumorosi mentre sentivo e sentivo le mie palle bollenti schiaffeggiarsi contro il suo sedere facendo un forte rumore di schiaffo mentre mi tuffavo dentro e fuori da lei. Ha urlato attraverso la fica di sua madre che succhiava e leccava ancora più forte e più veloce.

Jenny aveva il culo tra le mani; tirandola forte contro la sua bocca e lingua. Red urlò impazzendo madido la bocca e la lingua di sua figlia. "Oh dio la sua figa è così stretta e bagnata", ho urlato mentre continuavo a sbatterla forte e veloce. "Mamma la tua figa ha un sapore così buono con il suo carico", gridò Jenny. "Lecca e succhia la mia figa più forte", urlò Red mentre si sporgeva per baciarmi completamente sulla bocca. Le nostre lingue hanno fatto la loro piccola danza mentre iniziava a succhiargli la lingua in bocca. Potevo assaggiare il succo di figa sulla sua lingua e nella sua bocca facendo esplodere il mio cazzo. Il letto era inzuppato con i succhi di Jenny mentre lei mi scopa forte e veloce. Siamo stati tutti fottuti per l'ora successiva, quando l'ho sentito arrivare duro e veloce. "Jenny mi sto preparando per venire", ho urlato. "Soffia dentro di me come hai fatto mamma", "Spara a quel cazzo di carico ora sto sborrando troppo", urlò Jenny che si sfregava contro il mio uccello gonfio. "Ho sentito che stava arrivando di nuovo come un proiettile che gonfiava il mio cazzo fino alla testa.

"Ho bisogno che il tuo cazzo sia sepolto nel mio culo più tardi", urlò Jenny mentre iniziava a venire. Schizzi di suoni bagnati sono usciti dalla sua figa mentre si avvicinava e durava cinque minuti. "Sto sborrando, sto sborrandomi forte", urlò Jenny più e più volte mentre il suo sperma si riversava dalla sua fica bagnata e giù nel culo bagnando ancora di più il letto. Il mio cazzo è esploso sparando spesse gocce di sperma in profondità nella sua figa. "Ti sento sparare, ti sento sparare". "Oh, dio mi sta scaldando la figa, fa così caldo. "I love cum", gridò Red mentre iniziava a sborrare nella bocca di Jenny urlando e infilandosi bocca e lingua. Red è caduto sul letto e ho continuato a scopare Jenny sdraiata su di lei. Potevo sentire i suoi capezzoli duri penetrare nel mio petto mentre avvolgeva le sue lunghe gambe attorno al mio sedere e mi tirava più a fondo. Abbiamo iniziato a scopare forte e velocemente di nuovo ricominciare da capo mentre Red si sdraiava accanto a noi riposando. Vorrei aver potuto vedere dietro di me.

Potrei immaginare di guardare il mio cazzo scivolare dentro e fuori dalla sua figa in profondità e velocemente. Potevo vedere la mia asta dura e spessa allungando il suo buco bagnato e con il suo sperma che ricopre il mio albero con il bianco gocciolante come lei mi ha scopato duramente usando la sua fica come un'arma che mi scopa il cazzo. Mi ha stretto le gambe attorno e mi ha iniziato a parlarmi male. "Ecco, fottiti la mia fica calda". "Lavora con quel cazzo dentro e fuori dalla mia fica bagnata". "Ecco, fanculo più forte, ho urlato Jenny. "Fanculo quella fica calda", urlò. "Non ne ho mai abbastanza del tuo grosso cazzo caldo". "Scopami". "Scopami forte". I nostri corpi erano bagnati di sudore, cazzo duro e veloce. Ho tenuto le mani sulle sue spalle tirandole contro il mio corpo mentre guidavo il mio cazzo in profondità. "Ti piace quello"? "Sto guidando il mio cazzo in fondo a te piccola fica calda". "Sì, fanculo la mia fica calda". "Mostrami a cosa serve il tuo cazzo". "Il mio cazzo è per una fottuta figa calda come la tua". "Hot teen pussy ha bisogno di scopare in questo modo con un cazzo duro come il mio".

L'ho seppellito fino in fondo e mi sono fermato quando ho sentito che Red apriva le mie chiappe e ha iniziato a masturbarmi e ad armarsi il culo. "Oh, dio Jenny, la tua fica è così calda e umida più a fondo vado". "Sento che il tuo uccello è sepolto profondamente in me". "Leccare il culo mamma". Red leccato tutta la fessura del mio culo pugnalando il mio buco del culo con la sua lingua. "Oh, dio Red mi lecca". Ha preso l'appartamento della sua lingua e mi ha leccato il buco del culo e leccato fino alle mie palle e succhiato loro nella sua bocca uno alla volta. "Posso sentire il tuo cazzo pulsare dentro di me mentre succhia le palle", disse Jenny schiacciando il clitoride contro la cima del mio tumulo e del mio gallo. Si spostò verso il basso per leccare il bordo della fica di Jenny e intorno al mio albero. Ho preso le gambe di Jenny e le ho chiuse con le mie braccia tenendole il sedere più in alto mentre Red leccava la mia asta lentamente scivolando fuori dalla sua figa e leccando il cum di Jenny dal mio condotto. L'ho estratto fermandomi alla testa appena dentro il suo buco e mi sono fermato. Red leccava e succhiava la parte inferiore della mia testata e pensavo che stavo per sborrarmi proprio in quel momento.

Tirò fuori il mio cazzo dal suo buco e succhiò la testa nella sua bocca e leccò la punta. "Oh, dio, sto sbavando", dissi con le gambe di Jenny ancora aperte a chiave dalle mie braccia distese su di lei. Jenny ha iniziato il francese baciandomi con la lingua in bocca. Ho iniziato a gemere nella sua bocca mentre mi sentivo sparare da Red succhiare e leccare il lavoro che stava preformando. La fessura di Jenny era ancora spalancata dal mio cazzo mentre Red teneva il mio cazzo e puntava la testa verso l'apertura. Ho sparato quattro bei schizzi nel suo buco aperto mentre il mio cazzo pulsava nella sua mano. Rosso poi leccato la punta del mio cazzo leccare l'ultima goccia di sperma dalla punta. Sono venuto così forte che stavo tremando. Ho rotolato giù da Jenny per sdraiarmi accanto a lei. "Gli hai munto la buona mamma". "Ho sentito il suo sperma sparare dentro di me". "Lo so e tu sai cosa c'è dopo", disse il rosso avvicinandosi a Jenny e sdraiandosi accanto a lei. "Certo che lo so", disse Jenny prendendo la sua mamma tra le sue braccia e le loro labbra si serrarono sulle loro labbra morbide.

Le loro lingue ballavano mentre gemevano l'un l'altro nei baci. Mi sono sdraiato e mi sono riposato a guardare una scopata proprio di fronte a me. Jenny ha gettato la gamba su e sopra la gamba rossa e le ha spezzato la clitoride contro il clitoride di sua madre strofinando il clitoride. Red si è alzato in alto e ha preso una delle gambe di Jenny su e sopra la sua spalla, premendo la sua fica bagnata e calda contro di lei e stritolandola forte. "Oh, dio che si sente così bene, macinare nella mia mamma figa bagnata", ha detto Jenny digrignando duro. Potevi sentire l'umidità della loro fica mentre prendevano il ritmo. Stavano schiaffeggiando insieme i loro clitoridi duri e l'umidità che si riversava producendo suoni sgargianti di sperma e figa. Mamma tua fica si sente così bene ". "Ti piace quel bambino"? "Sì, fottimi forte con la tua fica calda". "Adoro succhiare la tua figa calda", disse Jenny. Adoro succhiare anche la tua figa calda ". Sto già andando a sborrare ", urlò Jenny e si infilò nella fica calda di sua madre. Anch'io, scopami la mia fica calda ", disse Red. Sto sborrando ora mentre Jenny schizza nella figa calda di sua madre.

"Oh dio Jenny, anch'io mi sto prendendo in culo", come Red ha schizzato nella fica di Jenny. Red si sdraiò sul letto e Jenny salì in cima e abbassò la sua figa bagnata sul viso di Red. Ha seppellito il suo viso nella figa calda della sua mamma e ha iniziato a leccare e succhiare l'un l'altro furiosamente. "Oh dio succhia la mia fica", gridò Jenny. Il letto si muoveva mentre si inginocchiavano a vicenda. Gemendo e urlando hanno leccato e succhiato e gemuto e urlato nella fica dell'altro cummming più e più volte. Mi sono messo in testa tra le gambe di Jenny e ho allargato le sue chiappe e ho iniziato a leccare e alesare il suo buco del culo con la mia lingua, facendole avere il suo culo bello e bagnato. Ero pronto e ho messo la testa del mio cazzo contro l'apertura del suo culo e spinto un po '. Jenny ha alzato la testa e ha detto: "spingila lentamente". Ho spinto lentamente la testa dentro e il suo culo era stretto come la sua figa. Ho spinto un po 'di più fino a quando ho seppellito il mio cazzo nel suo culo. Mi sono girato sopra tirando Jenny sopra di me, scopandole mentre allargava le gambe.

Red è andato e ha messo un cazzo strap-on e si è messo tra le sue gambe aperte e ha spinto il cazzo in profondità nella sua figa bagnata. Potevo sentire il cazzo sfregarmi contro il mio attraverso il muro carnoso della sua figa e del suo culo. Abbiamo scopato Jenny mentre i suoi occhi si giravano nella sua testa urlando di piacere. "Oh, dio non smettere di fottermi per favore" urlò Jenny. L'abbiamo girata dalla sua parte e le abbiamo fottuto i buchi su un fianco finché non ci siamo addormentati. Il giorno dopo, Red e Jenny mi hanno chiesto di trasferirmi con loro per soddisfare le loro necessità e le mie. Sono qui da un mese ormai e ogni giorno è il paradiso. Poi mia figlia è venuta a stare con noi ma questa è una storia per un altro giorno. Se ti piace questa storia, per favore chiedi di più e ti dirò il resto della mia vita con Red, Jenny e mia figlia Kim.


Una ragazza con vantaggi

Una ragazza con vantaggi

Ciao Mi chiamo John e questa è la mia storia sulla mia vita con la mia ragazza. Ho incontrato Red al lavoro e ci siamo conosciuti a lungo lavorando insieme. Tutti la chiamano rossa per via dei suoi bei capelli rossi lunghi semi-scuri. Siamo andati molto d'accordo sul lavoro e abbiamo deciso di iniziare a frequentarci.

(Storie di gruppo)

Janey va al campo di noodle 2

Janey va al campo di noodle 2

Janey va al campo di noodle 2 Janey e John si sono diretti verso il campo di spaghettini. Sapevo che era un campo per nudisti, ma visto che stavo per vedere un mucchio di noodles, l'ho chiamato un accampamento di spaghettini. John aveva ricevuto un invito molto prezioso a una festa molto esclusiva. Sapevo che dovevamo fare degli esami del sangue per dimostrare che non avevamo malattie sessualmente trasmissibili per una festa del cazzo.

(Storie di gruppo)